L’atelier Blu Cammello attivo dal 1999, nasce negli spazi del Centro Basaglia di Livorno con il desiderio di dare la possibilità ad alcuni utenti del dipartimento di Salute Mentale Adulti della AUSL n°6, di partecipare ad attività finalizzate allo sviluppo del loro potenziale creativo, orientando – secondo la particolare predisposizione di ognuno – la loro produzione artistica verso una più ampia visibilità per un riscontro anche critico, a garantire una costante apertura e rinnovamento dell’atelier stesso e dei loro fruitori.

 

Riccardo Bargellini, artista e visual designer fin dal 1999,  grazie alla psichiatra Ivana Bianco, dirige l’atelier garantendone da sempre l’attività quotidiana curandone inoltre l’immagine e la comunicazione. Sotto la sua guida si sono distinte diverse personalità artistiche: Franco Bellucci, Giampaolo Coresi, Giga, Veronica Martinelli, Alessandra Michelangelo, Marinella Parente, Susanna Raveggi, Manuela Sagona e Riccardo Sevieri. Le loro opere stanno ottenendo riconoscimenti nell’Art Brut nazionale ed internazionale.

Liegi 2007
Liegi 2007

 

L’atelier Blu Cammello fa stabilmente  parte da alcuni anni di un network europeo di Art Brut,  tramite progetti artistici che coinvolgono altre realtà simili. Ne è un esempio l'avvincente esperimento di contaminazione "Match de Catch", realizzato con il CEC la Hesse di Vielsalm, culminato nella produzione di opere da parte di Gianni Pacinotti (Gipi), Ursula Ferrara, Riccardo Bargellini, i fumettisti Dominique Goblet, Thierry Van Hasselt, Oliver Deprez e Vincent Fortemps, del collettivo Frémok, tra gli altri, che hanno partecipato insieme ad altrettanti artisti outsider a una residenza di due settimane basata sul lavoro congiunto artista/artista outsider.



 

Al Mad Musée di Liegi, uno dei centri di riferimento europei per l'arte marginale nel 2007, è stata presentata in prima mondiale la mostra "Les jouets de Hulk", che raccoglie le suggestive opere dell'artista dell'atelier Blu Cammello Franco Bellucci, per più di trent'anni in manicomio a causa della sua distruttività, diventato adesso artista di opere basate sui "nodi" che fa con qualsiasi materiale, grazie alla possibilità che gli è stata offerta di poter esprimere la propria creatività.



Sid Griffin & The Coal Porter 2010
Sid Griffin & The Coal Porter 2010

Allo spazio dell'atelier Blu Cammello, si affianca il PAC 180, il Parco di Arte Contemporanea intitolato alla legge Basaglia che ha sancito la chiusura dei manicomi. Il PAC180 è realizzato all’aperto, nel giardino storico del Centro residenziale di salute mentale di Livorno "Franco Basaglia", diretto dalla psichiatra Ivana Bianco, nel quale ogni anno si organizza una manifestazione estiva che riunisce artisti di varie discipline, dalla pittura alla scultura, alla musica, il filmato... aperta agli utenti del centro, al quartiere e a tutta la città.

 

L’atelier Blu Cammello è sostenuto dall’associazione culturale Il Cane di Zorro che raccoglie tra i suoi tesserati persone di differenti formazioni e che amano promuovere il lavoro di artisti ai margini. L'obiettivo dell’associazione è  quello di ampliare la diffusione e la conoscenza delle arti attraverso l’attivazione di contatti diretti fra persone, che, in fatto di cultura, sono sempre portatori di "materie prime". La convinzione è che il linguaggio universale della creatività può vincere le diffidenze e trovare sbocco nel mercato, ovvero nella possibilità di autofinanziarsi per raggiungere il grande obiettivo di finanziare liberamente nuove idee.

UniBooKat è un progetto ideato nel 2013 da Riccardo Bargellini e l’Atelier Rohling di Berna in difesa e sostegno di una di queste liberie, l’Antiquariat Wild, Bücher Eule libreria storica della capitale svizzera. UniBooKat rende, tramite l'intervento di artisti, poeti, scrittori e comuni cittadini, alcuni libri dell’Antiquariat Wild non più copie in serie ma pezzi unici. Antiquariat Wild disporrà in futuro di un corner apposito per l’esposizione e la vendita dei libri UniBooKat. L'intento degli ideatori è quello di estendere questo modello ad altre librerie che crederanno nel progetto e si apriranno ad esso.

 

12 4 2014

18.00 Präsentation in Alibabas Bücherhöhle
Rathausgasse 30,
BERN

19.00 Vernissage im Lehrerzimmer, PROGR

Waisenhausplatz 30, BERN

24 4 2014

19.00 Lesung im Lehrerzimmer, PROGR

 

E' partita la campagna di crowdfunding per #cimettolafaccia, il prossimo libro di narrativa di VALIGIE ROSSE. L'Atelier Blu Cammello ha realizzato la copertina.

'SPIEGELBEELDEN'

Inaugurazione

Sabato 30 novembre alle ore 19.00
St. Amand Colpire 26 , 8500 Kortrijk (Belgio)
Dal 1 all’8 dicembre 2013

www.vzwwith.org

Saranno esposte opere di Manuela Sagona dell’Atelier Blu Cammello.

 

 

In occasione del Pisa Book Festival sarà presentato Il libro MORIRAI CON UN FOGLIO IN MANO di Alberta Bigagli, Edizioni Valigie Rosse. Per la copertina è stato scelto un disegno di Giga dell’Atelier Blu Cammello.

 

 

ARTE PLURALE 2013 - RASSEGNA DI ARTE CONTEMPORANEA

Dal 27 Novembre 2013 al 07 Dicembre 2013 Torino

PAV | Centro sperimentale d'arte contemporanea

Curatori: Tea Taramino

Arte Plurale è la rassegna di arte contemporanea, a carattere relazionale e svolta in contesti educativi, promossa dalla Città di Torino e curata da Tea Taramino. Dal 1993 Arte Plurale è un appuntamento torinese che vede artisti, insegnanti, studenti, educatori e persone in situazione di disabilità o disagio psichico progettare e realizzare insieme elaborati con i molteplici linguaggi e tecniche della contemporaneità. Alla "Biennale" è esposto il progetto artistico "Donna per un giorno" realizzato nel  2011 da Nilvana Pierini  in collaborazione con Riccardo Bargellini e Clara Rota.  “Donna per un giorno” è composto da 7 piccoli ritratti di donne, una per ogni giorno della settimana. Come una sorta di metafora del lavoro stesso Nilvana esprime la sua forza espressiva seguendo i suoi stati d’animo quotidiani, questo la porta da Riccardo al quale chiede di disegnare con pochi segni guida, il volto che in quel momento lei esprime.
Questi tratti disegnati tra le mani dell’autrice, supportata da Clara Rota, si colorano delle tinte del suo stato d’animo, ricamando stoffe leggerissime che creano trasparenze e impercettibili volumi.

 

 

LABORATORIO A

Venerdì 26 luglio 2013

ore 21.30

via Bruno Buozzi, 1 Campiglia M. (Li)

Inaugurazione della mostra grafica di Giacinto Conte per la serie "ENERGIE ZUCCHERINE",  esposizioni monografiche degli artisti irregolari dell’Atelier Blu Cammello di Livorno.

Per l’occasione sarà presentata la sua autobiografia "IL BAMBINO MAMMITICO" Edizioni Valigie Rosse 2013.

 

 

Giacinto Conte prima di approdare al Centro Residenziale Franco Basaglia di Livorno ha avuto un passato, e nemmeno di poco conto. Ha lavorato in una radio, viaggiato in Italia e all’estero, ha incontrato persone, si è innamorato e infine si è sposato. Ha creato il suo mondo di fricchettone impenitente, sconclusionato, sempre alla ricerca di una verità, obbligato a scelte anche dolorose e importanti, ma sempre con la risolutezza e la voglia di chi desidera migliorarsi.
Nato nella provincia di Pisa che si confonde con quella di Lucca, separate dal confine naturale del fiume Serchio, si trasferisce bambino in una Pisa, quella degli anni Settanta, attraversata dai cortei studenteschi e operai, animata dalle Comunità cattoliche di base.
Giacinto è un ragazzo che frequenta i concerti nella chiesa sconsacrata di San Zeno, dove fa la conoscenza di Claudio Lolli, Alan Sorrenti, Ivan Della Mea e tanti altri. Si commuove per la morte dell’anarchico Serantini, “morto come Cristo pieno di traumi in tutto il corpo”. Frequenta i corsi di teatro di Pino Masi, e si lascia incantare dal fascino di don Sirio Politi, primo prete operaio.
Protagonisti indiscussi di questa storia travolgente sono l’intensa semplicità del linguaggio, l’ironia della memoria e la delicata umanità di Giacinto, il bambino mammitico. Che cosa significhi questo nome, il lettore lo scoprirà da sé, pagina dopo pagina, entrando in questo mondo alterato eppure così profondamente vero.
C’era da mettere insieme un libro, ma soprattutto c’era da rimettere insieme una vita, e cosa c’è di più bello di aver portato alla luce la bellezza di quelle parole – come le ha definite Claudio Lolli nella sua nota – “sudate”, come tutta la generazione in cui sono state concepite?
Valigie Rosse apre così la sua nuova collana, molto ciampiana, di asteroidi, che sono quei corpi celesti simili ai pianeti, ma più piccoli, che non hanno forma sferica. Si pensa che siano dei residui sfuggiti, durante la creazione, alla conformazione del sistema.

 

 

VIS A VIE

STADTGALERIE - Waisenhausplatz 30 - Kulturpunkt - Speichergasse 4

Bern, Svizzera

4 - 16 giugno 2013

dal lunedì al venerdì, ore 14.00 - 18.00
sabato e domenica, ore 12.00 - 16.00

 

Inaugurazione
martedi 4 giugno ore 18.00
STADTGALERIE

VIS A VIE

VARIA, IRRITANTE, CHE SUPERA CONFINI

Una mostra da tre nazioni in occasione dell'ottavo Community Art Festival.

Insider incontrano Outsider (che) incontrano gli spettatori. Il gioco del proprio Altro, del proprio dell'Altro, dell'altro Proprio. VIS A VIE intende riflettere la vita nella sua multiculturalità, molteplicità, nelle sue limitazioni e nell'incontro con le opere, rompere e superare i confini. Questi i confronti artistici che saranno proposti negli spazi della Stadtgalerie e presso il kulturpunkt.

 

Riccardo Bargellini (I) / Marco Biffoli (I) / Guido Boni (I) / Sophie Brunner (CH) / Manuel Frattini (D) / Rosemarie Hübner (D) / Sabine Kaemmel (D) / Michaela Mondelo (D) / Corinne Mosimann (CH) / Guy Vonlanthen (CH) / Daniel Waldkirch (CH) / André Zehntner (CH) Kuratiert von: Claude Haltmeyer / Ulrike Thomann

 

 

Claudio Gualtieri

ENERGIE ZUCCHERINE

LABORATORIO A

Sabato 18 maggio 2013

ore 18.00

via Bruno Buozzi, 1 Campiglia Marittima (Li)

 

Inaugurazione del LABORATORIO A con smielatura ed assaggio del primo miele primaverile della Val di Cornia in contemporanea con "ENERGIE ZUCCHERINE", serie di esposizioni monografiche degli artisti irregolari dell’Atelier Blu Cammello.
Aprirà "ENERGIE ZUCCHERINE" Claudio Gualtieri con la sua primissima mostra dedicata all’atletismo.

 

 

INFIORE

Martedì 9 aprile 2013 sarà presentata in via Olona, 25 a Milano, in occasione dell’inaugurazione "UN FIORE" la scultura INFIORE, opera di Clara Rota realizzata su disegno di Manuela Sagona, riadattato da Riccardo Bargellini e realizzata da Clara Rota insieme alle artigiane del laboratorio di riciclaggio del tessuto Blu Cammello di Livorno. La scultura è stata composta con tessuti d’archivio Fede Cheti e Sanderson.

 

 

AB / BD

Galleria Rizomi, Torino

ART BRUT / BANDE DESSINEE
Gianfranco Corbetta, Serge Delaunay, Giga, Dominique Theate, William Tyler

Inaugurazione sabato 10 novembre ore 19.00 
preview ARTISSIMA giovedì 8, venerdi 9 novembre


Art brut è arte spontanea, autodidatta, insensibile ad ogni regola. Bande Dessinée sono i fumetti: di intrattenimento, a puntate ma anche introspettivi, seri, romanzi per immagini. Il fumetto raccoglie e reinterpreta la vena narrativa che l’arte ufficiale abbandona all’inizio del novecento; l’art brut sembra riportarla oggi nell’arte contemporanea. Ma quali sono i rapporti tra le forme così soggette a specifici codici dell’arte del fumetto e la narratività ultrasoggettiva autonoma e personalistica dell’art brut? Mondi separati o continui?
Ottantare anni Gianfranco Corbetta disegna da quaranta: divide il foglio, qualsiasi foglio, dai tovaglioli di carta alle tovagliette del pranzo in dodici riquadri che si leggono insieme e uno dopo l’altro; Serge Delaunay disegna automezzi e paesaggi stellari come tavole autonome di una narrazione interiore; Giga, al secolo Giancarlo Galatolo, fa parlare i suoi personaggi cogliendo l’assurdità delle loro pose, del nostro vivere quotidiano; Dominique Théate istruisce il mondo con personaggi che parlano liberamente anche dove nessuno sembra ascoltare; William Tyler inventa la figura del normo-eroe, personaggi realistici in mondi veri. 

Tommaso Barsali - Hulk's Toys. Viewbook Photostory 2012 - Small Stories.

Franco Bellucci, foto di Tommaso Barsali
Franco Bellucci, foto di Tommaso Barsali
Guenda di Riky Barge - 2008
Guenda di Riky Barge - 2008

Festival Dei Matti -

Sala S. Leonardo, Venezia 

16 novembre, ore 18.00 - 20.00 / 17 novembre, ore 10.00 - 17.00

Mostra di creature e piccoli arazzi, dai disegni al tratto di Riccardo Sevieri accompagnato da Riccardo Bargellini nel suo laboratorio di arti visive. L'incontro tra questi disegni e le donne del laboratorio tessile di Clara Rota, ha innescato un gioco d'interpretazione dei segni attraverso le morbide forme della stoffa, dando vita ad una singolare produzione di creature ibride, oggetti sentimentali, da toccare e adottare, ormai nota col marchio: ZERO FOLLIA Successivamente le donne hanno realizzato anche piccoli arazzi, ricamati, cuciti, ripersi sempre da i piccoli universi selvatici disegnati da Riccardo Sevieri, questi manufatti richiamano emozioni dell'infanzia e del suo mondo immaginifico stupefacente

 

ANTICORPI

 Laboratorio di Clara Rota - (prenotazioni: 347 2589383) rivolto a chi a voglia di mettersi in gioco-  Anticorpi, necessari per combattere la paura.L'indifferenza è un velo che invade il nostro campo visivo, insinuandosi nel nostro quotidiano, Il laboratorio è una sorta di vaccinazione collettiva.Un laboratorio dove attivare il corpo per mettersi in con-tatto, un corpo a corpo che crea il piacere della condivisione per scoprire la forza miracolosa del gruppo.... per uscire dall'isolamento, per provare esperienze collettive artistiche e rituali, per ritrovare nuove armonie, alla ricerca di una convivenza possibile per dare spazio alla poetica di quella strana condizione umana chiamata follia.

PREMIO CIAMPI 2012

Emiliano Dominici e Alessandra Falca
Emiliano Dominici e Alessandra Falca

Mercoledì 24 ottobre ore 21.00 (ingresso libero) - Teatro C - via Terreni, 5 Livorno. Serata che ruoterà attorno all’assegnazione del Premio L’Altrarte a Maria Lai. La scorsa estate, a causa delle precarie condizioni di salute dell’artista, Maria Lai ha ricevuto il Premio L’Altrarte nella sua casa di Cardedu in Sardegna. Nell’occasione è stata registrata un’intervista alla nipote Maria Sofia Pisu, che ha collaborato attivamente alle opere dell’artista. L’intervista, a cura di Daniela Sandid, ricostruisce il percorso formativo di Maria Lai e lo spirito profondo della sua opera. Verrà proiettata ed accompagnata da una sequenza di ritratti di Daniela Zedda che riesce, in pochi minuti, ad offrire un’immagine interiore visibile di questa “ciampianissima” artista. “Ciampiana” nel rigore e nell’indipendenza delle sua scelte, come nella scarna ricchezza dei suoi mezzi artistici, senza mai fare appello alla retorica del gusto. Seguiranno l’esibizione di Sara Loreni che, dopo aver vinto il Premio Ciampi nel 2010 torna a Livorno per presentare il suo progetto “loop solo” e quella dei cantautori Emiliano Domenici ed Alessandra Falca. All’interno della serata sarà, inoltre proiettato il film documentario “Il carnevale di Dolores” realizzato dall’attrice e regista Cristina Mantis che sarà presente alla proiezione. Sempre durante la serata sarà assegnato uno speciale riconoscimento al Centro Basaglia di Livorno per la ventennale attenzione e ricerca verso l’arte.

KITTING DOLLS

Galerie Anversville

PANTERE

DELLA POLIZIA


Le "Pantere della polizia" sono una nuova serie di piccole sculture ideate e progettate da Riccardo Bargellini partendo dai disegni di Domenico Frintino e realizzate dal laboratorio di falegnameria e oggettistica della cooperativa sociale Blu Cammello di Livorno. I "modelli", omaggio alle auto delle forze dell´ordine, sono prodotti seguendo le caratteristiche degli animali che li hanno ispirati.

Nella "serie", oltre alle classiche quattro ruote ci sono anche versioni Sidecar per eventuali "saggi acrobatici"...

Cooperativa Sociale Blu Cammello -  scali del Teatro, 6 Livorno - tel. 0586 885434

Lincepantera, "Sidecar" 2012
Lincepantera, "Sidecar" 2012
Gattopantera "Sidercar", 2012
Gattopantera "Sidercar", 2012
Gattopantera, 2012
Gattopantera, 2012
Lupopantera, 2012
Lupopantera, 2012

Il 6 settembre 2012 è stato trasmesso sul canale televisivo FRANCE 2 una visita guidata condotta di Hervé Thomas sulla mostra Banditi dell'arte;

grande spazio è stato riservato alle opere esposte di Franco Bellucci e Manuela Sagona dell’Atelier Blu Cammello.

Un breve video-documentario che apre una porta sul particolare universo di persone che hanno creato al di fuori di qualsiasi sistema dell'arte ufficiale o organismi culturali riconosciuti.

Il 29 agosto 2012 è uscito nelle librerie Il romanzo Capelli Blu di Valerio Nardoni, Edizioni E/O. Per la copertina è stato scelto un disegno di Veronica Martinelli dell’Atelier Blu Cammello.

Valerio Nardoni (Livorno, 1977) è un critico e traduttore letterario. Ha tradotto volumi in prosa (Miguel de Cervantes, Javier Marías) e numerose raccolte di poesia spagnola (Pedro Salinas, Federico García Lorca, Pablo Neruda, ecc.). Una sua antologia dell’opera di Mario Luzi, di cui è stato collaboratore, è uscita nel 2005 con il quotidiano “La Repubblica”. Nel 2010 ha fondato il premio di poesia internazionale Premio Ciampi – Valigie Rosse, di cui dirige la rispettiva collana. Capelli blu è il suo primo romanzo.

La rivista d’arte "Art Press 2" ha pubblicato nel n° 26 un articolo di otto pagine  sulla mostra BANDITI DEL’ARTE

CIRCONVOLUTIONS

CIRCONVOLUTIONS, nouvelle exposition de cette collection singulière, présente quantité d’œuvres, certaines récemment acquises et d’autres faisant partie des « classiques » du MADmusée.
Invités en tant que commissaires de cette exposition, les architectes Brigitte Massart & Aloys Beguin – et auteurs du projet de transformation du bâtiment du MADmusée – proposent leur lecture personnelle de la collection. Emergent de leurs choix les artistes Pascal Tassini (B), Anny Servais (B), Daniel Sterckx (B), Viviane Van Melkebeeke (B), Catherine Cattebeke (B), Michel Dave (B), Johan Geenens (B), Sylvain Cosijns (B), Franco Bellucci (I), Antonio Dalla Valle (I), Giga (I), Claudio Ulivieri (I), Alessandra Michelangelo (I), Harald Schulth (D), Dan Miller (US),…

PAC180

SERATE ILLUMNATE

Illustrazione di Manuela Sagona
Illustrazione di Manuela Sagona

 

 

La 16° Edizione delle Serate Illuminate si svolgerà venerdì 6 e sabato 7 luglio 2012.

VENERDI’ 6 LUGLIO
ore 18.30 > 24.00

ore 21.30 concerto: VOC&PIANO - Miglior Cover Premio Ciampi 2011
ore 22.00 concerto: CARLOT-TA Premio Ciampi Miglior Debutto Discografico 2011
ore 23.00 concerto: SARA DEI VETRI Premio Ciampi 2011

PAC180 interventi artistici di:
Chicco Aiello, Alvaromilt, Mario Apone, B. Simo, Alice Corbetta, Toni Garbini,
Heinz Lauener, Paolo Lumini, Paolo Marchi, Giuliano Nannipieri, Gionatan Palomba, Stefano Pilato, Clara Rota, Riccardo Saltini, Stratolin e Alberto Valgimigli.

Presentazione del progetto A4GOD dello studio POMO, a cura di Marco Cendron e Alessandro Cavallini.

“Orecchio Acerbo editore” presenta il libro illustrato Il grande cavallo blu dedicato a Franco Basaglia, di Irène Cohen-Janca, illustrato da Maurizio A. C. Quarello e tradotto da Paolo Cesari.

"Valigie Rosse edizioni" presenta il libro-favola Melaviglia di Stefano Miani e Valerio Nardoni, con la grafica di Lisa Cigolini e le illustrazioni di Sophie Brunner.


SABATO 7 LUGLIO
ore 18.30 > 24.00

PAC180 interventi artistici
ore 21.30 concerto: SINFONICO HONOLULU
ore 22.30 concerto: PASTIS + (ospite) CRISTINA DONA’

 

PAC180
PARCO D’ARTE CONTEMPORANEA

Direzione artistica: Riccardo Bargellini
Centro Residenziale Franco Basaglia
via della Fontanella, 145 (Monterotondo) - Livorno
www.pac180.blogspot.com

CAPOGIRO

 

L’esposizione, curata dalle studiose Cristina Calicelli e Sara Ugolini, ruota intorno all’immagine della testa, uno dei soggetti preferiti della storia dell’arte che fin dall’antichità l’ha trasformata nel modulo di riferimento di tutte le porzioni corporee, nella protagonista di truculenti martiri e decapitazioni, oppure nella trasposizione scultorea di un ritratto fisionomico e nell’emblema dell’identità individuale. Ma ci sono altre funzioni, forme e significati che la testa contiene e propone. Entusiasmati dalla possibilità di appellarsi a questi molteplici sguardi si è deciso di accostare a materiali di provenienza medica i lavori di autori riconosciuti e apprezzati a livello internazionale, e quelli di giovani artisti contemporanei, alle cui visioni – altrettanto suggestive – la critica ha attribuito spesso l’epiteto di “irregolari”. In mostra saranno presenti opere provenienti dai principali atelier italiani (Adriano e Michele, Alce in Rosso, Blu Cammello, La Manica Lunga - officina creativa, La Tinaia) e dall’atelier belga La “S” Grand Atelier di Vielsalm, da alcune collezioni private e dal Museo delle Culture di Lugano, una delle istituzioni più autorevoli nel campo dell'antropologia dell'arte.

 
Artisti: Anonimi del Museo delle Culture di Lugano, Claudio AMBROSINI, Maurizio ANZERI, Carla COLLESEI BILLI, James BROWN, Maria Concetta CASSARÀ, Antonio DALLA VALLE, Gino DE DOMINICIS, Giordano GELLI, Gilberto GIOVAGNOLI, Ted GORDON, Brigitte JADOT, Osvaldo LICINI, Massimo MANO, Giacomo MARTINETTI, Alessandra MICHELANGELO, Francesco MOTOLESE, Michele MUNNO, Beatrice PASQUALI, Alessandro PESSOLI, Gabriele PICCO, Paola PONTIGGIA, Christine REMACLE, Franca SETTEMBRINI, Luciano TREBINI, Carlo ZINELLI, Giuseppe ZIVIERI.
 
CAPOGIRO
 9 giugno-22 luglio 2012
 Museo di San Francesco (via Basilicius, San Marino)
 Orari d'apertura: tutti i giorni 8.00-20.00

Per informazioni:
 Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea
 Scala Bonetti, 2 – 47890 San Marino 
tel. 0549.885414

Opere di Alessandra Michelangelo
Opere di Alessandra Michelangelo

GALLERIE

AM BAHNDAMM

ll documentario fotografico "I giocattoli di Hulk", realizzato dal fotografo Tommaso Barsali, ha ricevuto il premio Emerging Scholarship dalla Lucie Foundation di Los Angeles. Il premio è stato ideato nel 2010 ed ogni anno viene assegnato a un fotografo emergente per supportare il completamento di progetti fotografici originali, innovativi ed ambiziosi. Gli obiettivi della Lucie Foundation sono di onorare i maestri fotografi, scoprire e coltivare nuovi talenti e promuovere la conosccenza della fotografia nel mondo.  "Le belle ed oneste fotografie di Tommaso Barsali, a colori e in bianco e nero, raccontano la storia di un uomo...Franco Bellucci, rinchiuso per gran parte della sua vita in un manicomio... e delle sue creazioni. Grazie alla Emerging Scholarship, Tommaso Barsali continuerà a lavorare sul progetto assieme alle persone che fanno par te della vita di Franco Bellucci." Tommaso Barsali proseguirà il documentario sulla vita odierna e le relazioni di Franco Bellucci, attraverso nuove fotografie e video-interviste e la preparazione di un progetto di libro.

IL DOLORE

DI ALTRI ANIMALI

a cura di Elisabetta Longari

15 - 30 marzo 2012
FONDAZIONE MAIMERI MILANO

Franco Bellucci ©
Franco Bellucci ©

LUNEDI 26 MARZO 2012

ACCADEMIA DI BRERA · MILANO

 

Alle ore 17.00 in aula teatro (10)
dell’ACCADEMIA DI BRERA
si terrà un incontro che declinerà alcune problematiche legate alla complessa
relazione uomo/animale emerse nella mostra Il dolore di altri animali a cura
di Elisabetta Longari, con il patrocinio del Comune di Milano e dell’Accademia
di Brera e in collaborazione con la Leal Lega antivivisezionista, presso la
Fondazione Maimeri, corso Colombo 15, dal 15 al 30 marzo.
Introdurrà:
Stefano Pizzi, vice direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera e artista
Modereranno:
Renato Galbusera, artista e professore dell’Accademia di Brera
Elisabetta Longari, curatrice della mostra e storica dell’arte contemporanea
presso l’Accademia di Brera
Interverranno:
Silvana Amati, Senatore della Repubblica Italiana
Prof. Valerio Pocar, Garante per gli animali del Comune di Milano
Stefano Cagno, Dirigente medico ospedaliero
Vanna Brocca, caporedattrice della rivista della Leal
Cesare Viviani, poeta, scrittore e psicanalista
Dario Ghibaudo, artista

 Anche se una larga frangia dell’arte contemporanea sembra votarsi alla funzione del mero intrattenimento, non v’è dubbio che vi siano invece molte esperienze che usano i mezzi e i linguaggi dell’arte per parlare del mondo attuale, rivolgendosi alla coscienza del pubblico. Tra queste esperienze ne sono state selezionate alcune, comprese in un territorio geografico limitato, che hanno l’intento di richiamare l’attenzione sullo sfruttamento dell’uomo nei confronti degli animali, che rappresentano una parte importante e indifesa dell’ambiente che ci circonda. Anche allo scopo di costruire le premesse per un futuro appuntamento nel 2015, in occasione dell’Expo, mirato in modo interdisciplinare a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle condizioni di vita, sfruttamento e morte degli animali in una società come la nostra in cui prevale l’ottica del profitto, verrà aperta al pubblico giovedì 15 marzo alle ore 17,30 la mostra IL DOLORE DI ALTRI ANIMALI,

a cura di Elisabetta Longari,
presso la Fondazione Maimeri di Milano.

 

Gli artisti partecipanti sono:
Guido Airoldi, Flavia Alman, Valerio Ambiveri, Franco Bellucci, Francesco Berto (Inlandempire), Stefano Bombardieri, Marcello Carrà, Gianluca Codeghini e Dario Bellini, Renato Galbusera, Dario Ghibaudo, Maria Jannelli, Silvia Manazza, Franco Mazzucchelli, Stefano Pizzi, Nicola Salvatore, Marco Maria Scifo, Francesca Sibona, Fausta Squatriti, Valeriano Trubbiani e Wurmkos.

 

Essi utilizzano diversi media, adottano diversi stili e appartengono a differenti
generazioni, ma tutti condividono a priori, aldilà di questa specifica occasione espositiva, una spiccata sensibilità nei confronti dei ruoli cui il nostro modello di vita ha forzato gli animali; perciò la mostra, in collaborazione con Leal Lega antivivisezionista, ha il patrocinio del Comune di Milano. L’esposizione - che ha anche il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Brera poiché molti degli artisti presentati sono ex docenti, docenti, allievi o ex allievi dell’Accademia di Brera, dove anche la curatrice Elisabetta Longari insegna Storia dell’arte contemporanea dal 1991- si rivela come un vivace momento di confronto e di dialogo tra diversi linguaggi, modalità espressive e visioni del mondo,
coagulatisi intorno allo stesso scottante tema. Sulle tematiche sollevate dalla mostra lunedì 26 marzo alle ore 17,00 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, aula 10, incontro pubblico con esponenti della politica, della cultura, delle associazioni animaliste.

 

IL DOLORE DI ALTRI ANIMALI

FONDAZIONE MAIMERI Milano

corso Colombo 15, citofono 34,
metropolitana linea verde, fermata Porta Genova,
Inaugurazione: giovedì 15 marzo alle ore 17,30
dal 16 al 30 marzo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18,
sabato e domenica su appuntamento.
Contatti: Elisabetta Longari
e.longari@tiscali.it, elisabettalongari@ababrera.it
Tel. 02866028, 3356928768
info@fondazionemaimeri.it
Tel. 0290698229
con il Patrocinio dell’Accademia di Brera e del Comune di Milano

Rivista dell'Osservatorio Outsider Art
No. 4 - marzo 2012
In questo numero: Archi-sculture babeliche in Sicilia e altrove
Una collezione inedita di Giovanni Bosco a Roma Art Brut oggi: intervista a Lucienne Peiry e corrispondenze dall'Austria, dal Belgio, dalla Francia, dalla Germania, dall'Olanda, dalla Serbia, dalla Spagna....

 

Alla Halle Saint-Pierre fervono i preparativi per una mostra-evento sull'Outsider Art italiana intitolata Banditi dell'arte. Curata da Martine Lusardy e Gustavo Giacosa, la mostra esporrà, dal 23/3/2012 al 6/1/2013, accanto ad autori brut già celebri come Carlo Zinelli, molte realtà creative ancora poco note. La sezione storica sarà rappresentata dalle collezioni antropologiche torinesi dei musei Lombroso e Marro e dalla raccolta psichiatrica dell'Ospedale San Lazzaro di Reggio Emilia. Molto spazio è riservato alla produzione degli 'atelier protetti' come La Tinaia a Firenze, Blu Cammello a Livorno, Asfodelo a Parma e La Manica Lunga presso Cremona.

 

www.hallesantpierre.org

La fiera dei creatori d’arte contemporanea, con un’interessante novità: la sezione dedicata all’Outsider Art. Due i week-end coinvolti, dal 3 all’11 marzo 2012.

Dopo il successo della passata edizione, che ha raccolto il consenso e l’entusiasmo di migliaia di visitatori, del mondo della critica e degli appassionati d’arte, oltre che dei partecipanti stessi alla manifestazione, sabato 3 marzo si inaugurerà - in un nuovo padiglione di FiereDiParma - la seconda edizione di ArtistInMostra, il primo appuntamento fieristico italiano nel quale autori e fruitori d’arte potranno incontrarsi e confrontarsi sulle opere in rassegna, senza l’azione di intermediari. Ad esporre saranno singoli artisti e associazioni, con opere espressione delle più diverse forme d’arte: dalle tradizionali discipline quali la pittura, la scultura, la grafica e la fotografia, ai linguaggi più moderni quali i video, le installazioni, i mixed media. Ad essi si affiancherà, nel cuore della manifestazione, la sezione speciale Outsider Art:, l'arte cosiddetta "irregolare" proposta da sei tra i più rappresentativi atelier italiani – Atelier Fatato Gengiscao di Marzana (VR); Atelier Manolibera di Carpi (MO); La Manica Lunga - officina creativa di Cremona; Atelier di pittura Blu Cammello di Livorno; Centro di Attività Espressive La Tinaia di Firenze e Officina Tom di Roma – oltre ad alcuni artisti indipendenti.

 

LaRepubblicaPARMA.it

A4GOD è un progetto di studio POMO, a cura di Marco Cendron e Alessandro Cavallini. POMO è un gruppo di lavoro. È dedicato alla ricerca nella comunicazione. Ha sede nel LORCa (a Milano). Si occupa principalmente di grafica e art direction. È pieno di libri. Non ha stampanti a colore. Ha le dimensioni di quattro celle carcerarie. È pieno di riviste. Ha le fondamenta che poggiano su un bar etiope. Cerca di guardare più cose possibili. Medita trascendentalmente. Cerca di fare più cose possibili. Spera di sparare. www.thepomo.com

 

A4GOD

"Dio, da quando non è più solo quel signore con la barba bianca, è diventato piuttosto difficile da inquadrare. È ormai evidente che il concetto si è fatto più sfumato e molto personale, e che esistono innumerevoli modi di pensarlo e immaginarlo: non più solo lassù nel cielo, ma anche in ogni aspetto nella natura, nell’angolo della cameretta, nei gesti e nei pensieri, o negli extraterrestri… Per ogni essere umano, forse esiste un'idea diversa di Dio. Anche la situazione dell’illustrazione in Italia è sfumata e difficile da inquadrare. Non esistono pubblicazioni di riferimento che svolgano funzione di valorizzazione per i "segni" più interessanti.

 

È per questo che abbiamo selezionato 105 artisti e illustratori (un numero triangolare, quindi in qualche modo anche lui rappresentativo del divino) e gli abbiamo chiesto di disegnare, in esclusiva per questo progetto, la loro idea di Dio. I 105 artisti, tutti italiani o stranieri che in Italia vivono e lavorano, si sono trovati ad affrontare un tema che li ha costretti a guardarsi dentro e a tirar fuori la parte più personale e misteriosa del loro immaginario. I risultati sono estremamente eterogenei e potrebbero affascinare teologi e psicanalisti, ma soprattutto gettano una luce – che ci voleva – sul panorama della produzione contemporanea di immagine in Italia. L'indagine sulle persone è stata approfondita rivolgendo lo sguardo della divinità verso ogni autore: 105 ritratti del fotografo Alan Chies ci restituiscono l'immagine di tutti gli artisti coinvolti nel progetto. Per raccogliere e confezionare le 105 espressioni del concetto di infinito, è stato scelto per contrasto un contenitore standard ed estremamente definito: l’A4, il formato della mera riproducibilità. A4GOD è una scatola che contiene tutte le illustrazioni. E che può costituire una mostra ready-made".

 

Simonetta Roncaglia

Convegno conclusivo di "Uscire dai margini", progetto di promozione della cultura della pace di Arci Solidarietà Livorno sostenuto e finanziato dalla Regione Toscana (attraverso l'apposito bando “Promozione di una cultura della pace” ) in compartecipazione con il Comune di Livorno e in collaborazione con la Provincia di Livorno. Il progetto si è sviluppato negli scorsi mesi attraverso una serie di attività che hanno coinvolto un gruppo di giovani studentesse di Novi Sad (Serbia) e molti studenti e studentesse del Liceo “Enriques” e dell'Istituto Magistrale “Niccolini-Palli” di Livorno, chiamati a condividere una serie di laboratori artistici sul tema della pace, dell'incontro tra le culture e del dialogo tra le religioni condotti dall'artista livornese Riccardo Bargellini presso il PAC 180 del Centro “Basaglia” di Monterotondo.
Il convegno si aprirà alle 9.30 con l'intervento di Monica Mannucci, Assessore alla Cooperazione della Provincia di Livorno. Seguirà una serie di contributi: Susanna Guidotti, funzionario delle Attività Internazionali della Regione Toscana racconterà il ruolo e l'impegno della Regione stessa sul tema della pace; Marco Della Pina, docente del Centro di Scienze per la Pace dell'Università di Pisa proporrà una riflessione sul rapporto tra cultura della pace e giovani generazioni; Riccardo Bargellini spiegherà come l'arte possa essere un veicolo di pace e dialogo tra le diversità. Ma ampio spazio sarà dato agli stessi studenti che hanno partecipato al percorso e che saranno chiamati a proporre le loro impressioni e riflessioni: sono previsti interventi delle studentesse serbe Milica Dukić e Sunčica Pasuljević così come degli studenti del Liceo "Enriquez" e dell'ISIS "Niccolini Palli”. Chiuderà l'incontro Carla Roncaglia, Assessore allo Sviluppo della persona del Comune di Livorno.

 

Giovedì 1 dicembre 2011

9.30 > 12.30

Museo di Storia Naturale Livorno

via Roma, 234 Livorno

"Ero convinto di essere un mito" è il titolo della ricerca pittorica sulle varie

rappresentazioni collettive del corpo, che è stata condotta dagli artisti della Tinaia in un workshop diretto da Riccardo Bargellini e proposta alla Galleria "Il chiodo" di Sermoneta (LT) insieme alle opere dell’Atelier Blu Cammello.

Programma della 15° edizione delle "Serate Illuminate":

Martedì 28 giugno
ore 16.00 conferenza pubblica:

“L’invenzione più bella di un pittore: la cornice” Dott.ssa Ivana Bianco, responsabile del Centro Residenziale Franco Basaglia di Livorno con la partecipazione dell'antenna di Pisa, Istituo freudiano per la clinica, la terapia e la scienza.

Giovedì 30 Giugno
ore 9.30-13.00 > 14.30-17.00
"L'arte della cura & la cura dell'arte" gesti, immagini, pensieri per la riabilitazione psichiatrica Seminario teorico/esperienziale condotto da: Roberto Boccalon, psichiatra, psicoterapeuta Direttore Istituto Psicoterapia Espressiva - Annalisa Londi, Psicologa, Arte Terapeuta Specializzanda Istituto Psicoterapia Espressiva - Enrica Querci, Psicologa, Danza Movimento Terapeuta, Specializzanda Istituto Psicoterapia Espressiva


Venerdì 1 luglio

ore 21.45 concerto: CORO MONDINE DI NOVI (MODENA) ore 22.45 concerto:
SARA LORENI Premio Ciampi 2010

PAC180 interventi artistici: Melina Riccio in "Risvegliare il silenzio" a cura di Gustavo Giacosa dell'associazione culturale ContemporArt di Genova

Chicco Aiello, Giuliana Bellini, Alessia Bernardini, Manuel Bozzo, Sophie Brunner (CH), Stefano Bruschi, B.simo, Paolo Lumini, Francesca Marconi, Stefano Pilato, Diego Roveroni, Riccardo Saltini, Le Sorelle di Clara.

“Essere Simbolo” di Riccardo Bargelliniin collaborazione con Arci Solidarietà e giovani studentesse di Novi Sad (Serbia) insieme agli studenti dell’I.S.I.S. "Niccolini-Palli"
e del Liceo Scientifico “Enriques” di Livorno.

Sabato 2 luglio
ore 21.45 concerto: MICHELA LOMBARDI Miglior cover Premio Ciampi 2010
ore 22.45 concerto: GINA FABIANI TRIO Premio Ciampi miglior debutto discografico 2008, Miglior cover Premio Ciampi 2009

PAC180 interventi artistici

La rivista d’arte "Création Franche" ha pubblicato nel n° 34 (maggio 2011) un articolo  sull’artista Alessandra Michelangelo.

GRAVURES

de la collection du Madmusée

5.03 > 26.06.2011 
Grand Curtius

Dans le cadre de la 8e Biennale internationale de Gravure contemporaine de Liège

La collection internationale du Madmusée compte un nombre considérable de gravures réalisées par des artistes déficients mentaux. Une pléthore d'artistes en provenance d'ateliers divers tels que Blu Cammello à Livorno, le Créahm à Bruxelles, La Hesse à Vielsalm et De Zandberg à Harelbeke.

La malattia mentale? Si cura con l'arte. Ecco il museo 'internazionale' di Liegi

Lunedí 04.04.2011

Articolo di Sara Marilungo

 

La vita, il dolore, la quotidianità nei dipinti di Alessandra Michelangelo

Mercoledí 30.03.2011
La 14° edizione delle Serate Illuminate si svolgerà venerdì 2 e sabato 3 luglio 2010.
La cooperativa Blu Cammello, da sempre organizzatrice dell’evento, sarà affiancata nella programmazione musicale dal PREMIO CIAMPI.
Venerdì 2 luglio
ore 21.30 concerto: SID GRIFFIN & THE COAL PORTERS (Sid Griffin) Premio Ciampi alla Carriera 2002
ore 22.30 concerto: BRUNORI S.A.S. Premio Ciampi, miglior debutto discografico 2009
PAC180
interventi artistici di:
“Fioritura O” OSMOSI
Nora Bachel, Lidia Fiabane, Enzo Forese,
Hedya Klein, Gertrude Moser-Wagner, Giuliano Orsingher,
Heimo Wallner, Elisabeth Woerndl

Testo di Ursula Baatz
Film “Rage” di Elizabeth McGlynn

Chicco Aiello, Emiriana Bici, DEM,
Isabella Cambiganu, Fupete a cura di Nasonero,
Enzo La Barca, Matteo Giuntini, Paolo Lumini,
Paolo Marchi, Moreno Papi,
Clara Rota, Riccardo Saltini, Patrizia Vido.

Sabato 3 luglio
PAC180
interventi artistici

 

ore 21.30 concerto: GIOVANNI CARUSO

Vincitore Premio Ciampi 2009

 

ore 22.30 concerto: MATTI DELLE GIUNCAIE

STUDENTI E ARTISTI INSIEME PER DIPINGERE I MURI DI AAMPS
Sono gli studenti Andrea Chetoni dell'IPSIA "L. Orlando", Benedetta Papini dell'ITC "A. Vespucci" e Margherita Barachini dell'ISIS "A. Palli", i vincitori del concorso "I muri dividono? Quelli di Aamps uniscono" organizzato dalla stessa Aamps, in collaborazione con il Comune di Livorno, e rivolto a tutti gli studenti delle scuole superiori di Livorno. Affiancati dagli artisti Dem e Money-Less, e sotto la direzione artistica di Riccardo Bargellini, hanno affrescanto le pareti della Stazione Ecologica "Picchianti" in via degli Arrotini a Livorno. Il murale di circa 100 metri si è sviluppato partendo dai disegni dei tre studenti vincitori e descrive la lotta delle energie rinnovabili contro le energie non rinnovabili, con l’auspicio che le prime prevalgano sulle seconde!

Newsletter